venerdì 18 luglio 2008

Gamberoni alla piastra


Questi gamberoni dell’Atlantico sono stati un gradito regalo proveniente da Eataly.
Diciamo che la morte loro sarebbe stata una bella brace, in mancanza di questa ho optato per la cottura alla piastra. Almeno cinque minuti per lato, altrimenti rimangono crudi.
Poi se vi piacciono “al sangue” potete sempre decidere di accorciare i tempi.
Una volta cotti e puliti un filo d’olio e un pizzico di sale. Né pepe né limone per me, non avrei apprezzato appieno il sapore.
Ho trovato una ricetta che m’ispira particolarmente e che sicuramente proverò a breve: i gamberoni alla Gallipolina, cotti in crosta di sale e pucciati in olio extravergine. Tutto detto…

In English please…

These Atlantic prawns have been a present from Eataly.
The best way to cook them would have been fire… in lack of it I chose the frying pan… three unless you like them half-cooked, at least five minutes each side.
When done I cleaned them and seasoned with salt and extra-virgin oil. No pepper neither lemon juice for me.
I found a receipt that struck me: prawns baked in salt crust and then dipped in e.v. oil. Need I say more?

En français s'il vous plait...

Ces homard de l’Atlantique on été un cadeau de Eataly.
La façon meilleure pour les préparer aurait été la grille, mais je ne l’avais pas. J’ai décidé pour la cuisson à la poêle. Cinq minutes chaque côté, autrefois ils resteront crus. Au moins que vous ne les aimiez pas « au sang »…
Puis je les ai nettoyés et assaisonnés avec du sel et de l’huile extra vierge. Pas de jus de citron ou de poivre pour moi, pour mieux apprécier le saveur.
J’ai découvert une recette qui m’a frappé : homards à la mode de Gallipoli, cuits au four dans une croûte de sel et puis trempés dans l’huile extra vierge.

4 commenti:

Moscerino ha detto...

non avevo mai visto dei gamberoni così! ho notato che adesso inserisci anche la traduzione in francese! ma sei una poliglotta! che invidia!
io oggi completo la crostata con il gelo di mellllllllone ;-)
spero di pubblicarla prestissimo (anche se ti avverto subito che non è bellissima, con questo caldo e senza aria condizionata in cucina la frolla non è facilissima da gestire!!)

Giorgia ha detto...

uao! finalmente il gelo di melone! chi se ne importa se non è tanto bella da vedere. pensa che per me la frolla è ingestibile anche d'inverno...
poliglotta... bisogna vedere se non faccio strafalcioni a tutto spiano. però è anche un modo per fare un po' di pratica.
quanto ai gamberoni, anche io non li avevo mai visti. subito li ho anche scambiati per mazzancolle... però erano davvero buoni!

campo di fragole ha detto...

Ciao! Questi sono i gamberi tigre langostinos tigres.
Qui in Spagna dove vivo li trovo spesso al mercato...
;)
Dani

Giorgia ha detto...

oh oh! ti ritrovo... langostinos tigres, mai sentiti! grazie anche per questo suggerimento.