martedì 27 ottobre 2009

111 anni e non li dimostra

Prova
Nata nel 1898 nelle cucine dell’ “Hotel Tatin”, come recita il sito creato in occasione del centenario della sua nascita, è  la più golosa tra le torte di mele.
Nasce per caso in seguito grazie ad un errore di Stéphanie Tatin, cuoca tanto abile quanto distratta. Un giorno per sbaglio infornò la torta al contrario, prima le mele poi la pasta. Gli ospiti dell’albergo apprezzarono talmente questo strano dolce che la “Tarte tatin” divenne la sua specialità.
La ricetta originale prevede che 150 grammi di ottimo burro e 125 grammi di zucchero semolato vengano mescolati in una tortiera di 24 cm di diametro. Sopra verranno posate le mele sbucciate e tagliate in quarti (con la parte bombata rivolta verso il basso). I “buchi” tra un quarto e l’altro andranno riempiti con altrettanti grossi spicchi.
Si cuoce a fuoco dolce per circa 10-15 minuti e poi si inforna a 200°C per un quarto d’ora. Si toglie dal forno e si copre con un cerchio di pasta sfoglia o brisée (questa mi mancava, ero convinta che la brisée fosse fondamentale) e si inforna nuovamente per un altro quarto d’ora.
A cottura ultimata si estrae la torta dal forno, la si lascia riposare qualche minuto e poi la si rovescia sul piatto di portata.
Sul sito si ricorda anche di non flambare o servire la torta accompagnata da panna o altro, perché se ne snaturerebbe l’originalità.

Per la brisée io seguo sempre la ricetta infallibile di Ernst Knam:
  • 190 g di farina 00;
  • 60 g d burro;
  • 1 tuorlo;
  • 40 g circa di acqua;
  • 5 g di sale;
Lavorare tutti gli ingredienti, quindi lasciar riposare l’impasto in frigorifero coperto da pellicola per almeno 2 ore.

6 commenti:

Virginia ha detto...

Giorgia, quanto sono contenta che tu sia passata da me! Perchè anch'io, come te, sono riuscita a perdere tutta la blogroll nel tentativo di fare delle modifiche al template del blog (cosa che poi nemmeno ho fatto!)...
Ora sto lentamente recuperando tutti gli indirizzi ma vedo che ogni giorno ne spunta uno nuovo (o vecchio)...insomma, tutto sto spumone per dirti che sono contenta di averti ritrovata.

Giorgia ha detto...

virginia, da quanto tempo!
sono contenta di non essere stata l'unica a fare danni nel tentativo di ristrutturare il blog :). anche a me per il momento mancano ancora tanti indirizzi :)
sono contenta che tu sia passata!

vittorio ha detto...

bentornata Giorgia! e poi con la mia torta preferita, un grande dolce :)

Giorgia ha detto...

bentornato a te vittorio, allora te la preparerò!!! :)

bianca/tartetatin ha detto...

Bentornata Giorgia !)Son contenta di rivederti
E' quasi una celebrazione di Compleanno...hai ragione, in effetti non me li sento ...i 111 anni...))
Ciao
tartetatin

Giorgia ha detto...

bianca cara, ma lo sai che nemmeno io te li davo?!? li porti davvero bene :)