martedì 20 marzo 2012

Linguine alle barbe di frate senza foto

Dunque, io un po’ mi sono stufata di cucinare e non pubblicare mai… vero è che di questi tempi purtroppo il tempo da dedicare alla cucina è davvero minimo, ma di piatti gustosi ne preparo ancora. Magari un po’ meno laboriosi di quelli di qualche anno fa.

Il punto è che cucino praticamente solo la sera e non sono una gran fotografa, motivo per cui di foto pubblicabili ne ho pochine.

L’ultima ricetta che mi ha davvero soddisfatto ma di cui non ho foto è quella di ieri, ma siccome mi è piaciuta molto non posso non coinvolgervi.

Premetto che io adoro le barbe di frate (e anche il mio gatto, l’ho beccato a strofinarsi come un pazzo su una goccia di acqua di cottura caduta per terra di cui non mi ero nemmeno accorta), con quel sapore leggermente asprigno… E poi mi piace la consistenza, ma quanto mi piace…

Dunque, sabato le abbiamo comprate e non potevo aspettare ancora per cucinarle.

Un pasta semplicissima e anche abbastanza veloce da preparare.

La ricetta per due persone (di cui una, non io, particolarmente affamata):

  • 250 g di linguine;
  • un mazzetto di barbe di frate (o agretti);
  • uno spicchio d’aglio;
  • una noce di burro;
  • sale, pepe e Parmigiano;

Mettete a bollire l’acqua salata in cui dovrà cuocere la verdura.

Pulite le barbe di frate eleminando la parte rossiccia della radice e mettendole a bagno per una decina di minuti in acqua e bicarbonato. Le mie erano particolarmente terrose, per cui le ho risciacquate con particolare attenzione.

Tuffate le barbe nell’acqua bollente e toglietele non appena l’acqua riprende bollore. Mi raccomando, non buttatela perché è quella in cui bisogna far cuocere la pasta!

Saltatele in una padella in cui avrete fatto soffriggere l’aglio con il burro e nel frattempo cuocete le linguine. Scolatele al dente e fatele saltare in padella insieme alle vostre barbette.

Cospargete con abbondante Parmigiano e pepe a volontà.

Il tocco in più potrebbe essere dello zafferano aggiunto nell’acqua di cottura.

 

Ed ecco la prima delle, credo, molte ricette senza foto. Prometto che tenterò di farne il più possibile, ma tra il tempo che è sempre poco e un progetto in cantiere di cui a breve vi parlerò (e conto sul vostro supporto!) non riesco quasi mai a farne di decenti…

Nessun commento: